forassachi nei cani e nei gatti

infezioni all'OCCHIO E all'ALBERO BRONCHIALE

Di solito nei cani il forasacco si insinua negli spazi interdigitali. Potete accorgervene facilmente, perché il cane lecca continuamente la zampina interessata.

Tramite esame clinico osserviamo una piccola tumefazione interdigitale e qualche volta una fistola dalla quale fuoriesce del materiale.

In alcuni casi il forasacco può essere presente nell'albero respiratorio. Succede ad esempio che il cane correndo inali forasacchi, alcuni dei quali possono localizzarsi nei bronchi causando tosse. In tal caso dovremo eseguire una broncoscopia in anestesia generale.

Il forassaco colpisce anche i gatti. In questo caso è possibile accorgersi della sua presenza perché l'animale si presenta con l'occhio tumefatto e manifesta intenso fastidio. Vi consigliamo di portarci subito il vostro gatto. Rimuoveremo il corpo estraneo e valuteremo la presenza di ulcere corneali.

FORASACCO NEL NASO

quando il cane inala i forasacchi da terra

Anche annusando per terra il cane può inalare i forasacchi. Quando succede il nostro amico a quattro zampe starnutisce ripetutamente e in modo convulso in un primo tempo, poi in modo più lieve e con starnuti meno violenti.

Talvolta riscontriamo un arricciamento della narice interessata e una lieve perdita ematica. È importante che ci portiate il cane il prima possibile. In anestesia generale, si vanno ad esplorare le cavità nasali e a rimuovere l'eventuale il corpo estraneo.

Share by: